Che cosa dici a un amico quando muore suo padre

Che cosa dici a un amico quando muore suo padre

Quando cade la torre della sua giovinezza

La carezza quando era bambino

Il vino delle domeniche nel sole del cortile

Nell’aprile tiepido della nostra città

Che è là, e forse ci aspetta prima o poi.

Noi, emigranti, credimi caro amico,

Se ti dico che abbiamo una pena in più

Su questo cammino che gli altri percorrono con i loro padri

Con le madri premurose

Le spose del loro paese

Le spese nel solito negozio

E l’ozio dei pomeriggi dopo la partita.

Noi no, perché abbiamo scelto la libertà,

E chissà quale prezzo oggi tu stai pagando

Quando hai saputo che lui non c’era più

E tu, da oggi, in questa terra straniera

In una vera ricerca di epoche antiche

Saprai apprezzare le mie righe?