Lettera ai miei dodici figli

cary-grant-392916_1280New York, Gennaio 2028

Cari ragazzi e ragazze, mi rivolgo a voi, che sarete testimoni dei cambiamenti globali cui noialtri abbiamo affidato tante aspettative e che, alla fine, non si sono rivelati a favore della nostra specie, come ha affermato l’attuale Ministro della Felicità Umana (nella foto a sinistra), durante l’ultima “International Conference on the Future of our Brains and the Power of Modern Technology applied on Human Life”.

Purtroppo, l’essere umano si è rivelato il peggiore tra tutte le specie animali esistenti, dimostrando di tenere soltanto al benessere materiale. Votando Sì agli ultimi referendum nazionali per l’approvazione del NSP-HCR (“National Security Program for Health Community Research”), abbiamo accettato:

1.L’asportazione di una zona del lobo temporale destro, adibita all’elaborazione della curiosità (sostituita da un sistema di luci colorate che appaiono a intermittenza e rilasciano la sensazione fittizia dell’appagamento provocato dalla scoperta di nuove informazioni);

2.L’innesto del Gene della Competizione, mediante la fusione di varie proteine contrattili all’interno dei principali filamenti nervosi, proteine estratte dalle tartarughe di mare nella prima fase della loro vita (durante la quale sono disposte a tutto pur di raggiungere il mare); e

3.La stimolazione ripetitiva dell’ego, grazie ai materiali riflettenti (a specchio) con cui sono costruiti quasi tutti gli oggetti Apol, con la conseguente convinzione di dovere a tutti i costi essere belli e biondi.

A causa di queste trasformazioni all’interno della sfera sociale, la spietatezza istintiva degli animali ha avuto la meglio sull’intelletto che prima ci distingueva.

In molti, infine, si sono trasformati anche fisicamente, seguendo le regole della TV, che ha lanciato nuovi materiali artificiali per plasmare il proprio corpo sul modello delle star del pop. Ad esempio, si è diffusa la tendenza del tatuaggio a forma di drago all’interno della cornea (le fiamme ardenti scivolano sulle guance sostituendo le lacrime); le ghiandole lacrimali vengono causticate, in quanto piangere è una dimostrazione di debolezza; di conseguenza, l’uso degli occhi si limita alla lettura di messaggini con figure colorate che hanno sostituito quasi del tutto le parole.

Ma voi!, miei cari dodici figli!, voi che siete nati in un’epoca di transizione dal fast-food allo slow-food e poi dal bio al fast-bio e ancora allo slow-bio, voi che avete dovuto assistere inermi allo scempio fatto da noialtri sulla natura animale e su quella individuale (la prima relegata negli zoo o sulle pareti degli sceicchi; la seconda smarrita on line), voi saprete sicuramente rimediare e ricostruire un mondo migliore. So che quando crescerete, con tutto il coraggio che vi infonderà la libertà, saprete riassumere le vostre sembianze umane, che vi renderanno esseri unici al mondo, ognuno perfetto grazie ai suoi difetti, e diffonderete l’amore per la lettura dimostrando di essere eredi eletti della più antica forma di ricerca: quella della conoscenza.