Tallahassee marcia contro il Muslim Ban

img_2192Mentre da Seattle arriva la notizia che il giudice James Robart e’ riuscito a far bloccare temporaneamente l’ordine esecutivo del presidente Trump, che vieta l’ingresso negli Stati Uniti ai cittadini provenienti da sette paesi a maggiornaza islamica, anche i cittadini di Tallahassee hanno fatto sentire la propria voce e hanno marciato contro il Muslim Ban. Un decreto anticostituzionale da tutti i punti di vista.

img_2188I numeri riportati dai giornali locali, come il Tallahassee Democrat, non sono ancora precisi, si parla di centinaia di manifestanti, ma dalle fotografie che ho scattato sembra che a marciare dalla Florida State University allo State Capitol ce ne fossero molti di piu’.

Ai microfoni e ai megafoni si sono alternati img_2217diversi esponenti dei movimenti studenteschi, tra cui l’Unione musulmana della Fsu; l’Associazione studentesca Iraniana; la Comunita’ Lgbt; e l’Islamic Center of Tallahassee.

Tutti hanno sottolineato alcuni principi fondamentali, talmente scontati che l’attuale amministrazione sembra essersene dimenticata: l’America e’ un paese costruito dagli immigrati, sono stati questi ad averla fatta great, e senza di loro non sarebbe la potenza che si vanta di essere in tutto il mondo.